Lettera sul II correttivo del Codice appalti

inviata al CNAPPC ed agli Ordini provinciali

data pubblicazione: lunedì 19 novembre 2007

 

"Condividendo pienamente le riflessioni dell'Architetto Enrico Milone si pubblica la sua lettera indirizzata al CNA e agli Ordini provinciali".

 

Amedeo Schiattarella, presidente dell'Ordine Architetti P.P.C. di Roma e Provincia


Roma, 15 novembre 2007

Ai presidente del CNAPPC e ai Presidenti degli Ordini provinciali degli Architetti PPC

Oggetto: DLgs 31.7.2007 n.113, correttivo del Codice degli appalti pubblici.

Caro Presidente,

ti scrivo per segnalare che il DLgs 31.7.2007 n.113, secondo decreto correttivo del Codice degli appalti, ha modificato l'art.110 del Codice per stabilire che i concorsi di importo inferiore alla soglia comunitaria (€ 211.000) non sono aperti a tutti gli iscritti all'Ordine. Gli architetti possono partecipare solo se invitati dall'amministrazione. Gli invitati devono essere almeno cinque.

Ritengo che questa norma sia davvero sbagliata. I concorsi dovrebbero essere aperti a tutti i progettisti. Specialmente i concorsi di idee, che hanno la finalità di raccogliere il più ampio arco di proposte. Solo per quelli di progettazione mi sembra accettabile la procedura ristretta, sempre che il bando di concorso sia aperto a tutti e sempre che le condizioni di ammissione non siano troppo restrittive.

Il 12 ottobre 2007 ho pubblicato sul sito web dell'Ordine Architetti di Roma l'articolo “Deludente il decreto correttivo del Codice degli Appalti” (che allego) nel quale ho segnalato questo problema, unitamente ad altri aspetti negativi del sistema degli appalti pubblici.

Mi risulta che il Ministro Di Pietro ha intenzione di varare, entro breve tempo, un terzo decreto correttivo del Codice. Esiste pertanto la possibilità di apportare le modifiche che interessano l'architettura e gli architetti. Occorre almeno che il sistema Ordini-CNAPPC assuma iniziative per segnalare i problemi al Ministro.

Naturalmente sono a disposizione qualora fosse ritenuto utile il mio contributo.

Cordialmente,
arch. Enrico Milone

vedi anche:

Deludente il II correttivo del Codice Appalti

Sintesi delle principali modifiche apportate