Comunicazione

Campidoglio, da oggi il patrimonio informativo urbanistico sul geoportale di Roma Capitale. Uno strumento di consultazione più semplice a disposizione di ordini professionali e cittadini

Roma, 29 ottobre 2018 – Semplificare l’accesso alle informazioni per rendere l’Amministrazione sempre più vicina alle necessità di cittadini e professionisti anche in ambito urbanistico. Il patrimonio informativo dell’Urbanistica da oggi on line all’interno della NIC (Nuova Infrastruttura Cartografica), piattaforma digitale raggiungibile dal portale di Roma Capitale, attraverso cui cittadini e professionisti potranno accedere a dati e informazioni fino a ieri disponibili solo negli uffici competenti.

L’Assessorato all’Urbanistica e il Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica, grazie anche alle potenzialità del sistema realizzato dall’Assessorato Roma Semplice con il Dipartimento Trasformazione Digitale, mettono a disposizione nuovi strumenti di lavoro rivolti in particolare ai tecnici, semplificando così l’interazione con l’amministrazione e contribuendo a snellire l’afflusso di pubblico negli uffici.

La NIC (consultabile al link https://www.comune.roma.it/web/it/sistema-informativo-territoriale-nic.page) è il sistema informativo territoriale che accoglie, in forma organizzata, il patrimonio informativo geografico navigabile online. Un sistema che continuerà a migliorare attraverso le attività di evoluzione software per rendere disponibili nuove funzionalità e si arricchirà di nuovi dati, dando a tutti la possibilità di navigare, interrogare e fare analisi territoriali.

Da oggi quindi vengono rese disponibili una parte considerevole delle informazioni cartografiche prodotte dal Dipartimento, in particolare del PRG (Piano Regolatore Generale), costituito dall’insieme di regole e modalità di trasformazione per l’intero territorio comunale (“Sistemi e regole”), da prescrizioni di tutela del suolo (“Rete ecologica”) e del patrimonio storico (“Carta per la qualità”) oltre agli aggiornamenti apportati al PRG successivamente alla sua approvazione.

“Aumentare la possibilità di accesso alle informazioni – dichiara l’Assessore all’Urbanistica Luca Montuori -significa aumentare la consapevolezza dei cittadini sulle trasformazioni in atto e potenziali, facilitare il lavoro dei professionisti e soprattutto ridurre i margini di interpretazione sulle procedure e sulle norme che regolano le trasformazioni. La vera novità del sistema è di poter essere implementato con l’aggiornamento di informazioni man mano che vengono approvati nuovi strumenti di governo del territorio, varianti di pianificazione o simili. Inoltre nel tempo aumenteranno le informazioni permettendo di interrogare la cartografia con livelli di dettaglio sempre più ricchi e utili”.

“L’evoluzione del geoportale – conclude l’Assessora a Roma Semplice Flavia Marzano – significa maggiore ricchezza di dati territoriali prodotti dall’Amministrazione e resi accessibili ai cittadini. Non solo. Lo sviluppo progressivo della piattaforma che, in coerenza con l’impegno dell’amministrazione sul fronte del software libero, è in OpenStreetMap la rende uno strumento tecnico e informativo ancora più efficace nel supporto delle attività di programmazione e governo del territorio”.