sportello: Catasto

PREGEO : Comunicazione Esito Negativo Collaudo di Atto di Aggiornamento

Egregio architetto, vorrei sapere se la richiesta inviata in data 18.01.2019 in pec dall'Agenzia delle Entrate - Ufficio Provinciale di Roma Territorio, relativa ad una ripresentazione a rettifica di un tipo mappale a firma del sottoscritto con causale "discordanza di misurate tra punti fiduciali" è legittima oppure no, considerato che il collaudo da parte dei preposti dell'Agenzia è stato eseguito nell'anno 2018 e il TM da me presentato è datato 2007, cioè la richiesta di rettifica avviene dopo circa 12 anni !!!
La ringrazio anticipatamente e Le porgo distinti saluti

Accatastamento per Unione di Due Unità Immobiliari Adiacenti ai Fini Fiscali con Mantenimento del Doppio Ingresso e della Doppia Cucina

Buongiorno,
nel caso di accatastamento per unione di due unità immobiliari adiacenti ai fini fiscali possono essere mantenute di fatto sia il doppio ingresso che la doppia cucina? In questo caso non sarebbe necessario tamponare una delle due porte di accesso, ma basterebbe la sola apertura del varco di collegamento tra i due appartamenti. Cordiali saluti


Nella mia esperienza piuttosto recente, relativamente allo svolgimento della sua medesima pratica, non mi è stato richiesto di chiudere un accesso alle unità immobiliari. E' pur vero, che purtroppo in casi analoghi, a seconda del tecnico che ha ricevuto la pratica, ho riscontrato pareri differenti.
Comunque, mi preoccuperei anche di far verificare al cliente la possibilità di usufruire dei medesimi benefici fiscali con Ditte non del tutto uguali.
Nella mia circostanza ha rappresentato un problema.
Cordialità.
Arch. Paolo CIANFROCCA

Accatastamento per Unione di Due Unità Immobiliari Adiacenti ai Fini Fiscali – Nota 15232 del 2002 dell’Agenzia del Territorio e Circolare 27/E del 2016

Buongiorno,
dovrei procedere all'unione di fatto ai fini fiscali di due unità immobiliari adiacenti (stessi proprietari, stesse quote ma diverso regime patrimoniale per ciascun appartamento). Gli interventi edilizi prevedono l'apertura di un varco di collegamento tra i due appartamenti e la tamponatura della porta d'ingresso di una delle due unità, in modo che l'accesso ai locali della seconda u.i. possa avvenire solo attraverso la porta d'ingresso al primo appartamento. Non verranno eseguiti altri lavori, quindi sono mantenuti un bagno ed una cucina per ogni ex appartamento. Condizione indispensabile per effettuare un accatastamento per "Dichiarazione di porzione di u.i. unita di fatto con altra u.i ai fini fiscali", (Nota 15232/2002 e Circolare 27/E del 2016) è quella che le due u.i. siano unite in modo da non essere utilizzate autonomamente e venendo a mancare un ingresso (pur mantenendo le due cucine), mi sembra che questa condizione sia rispettata (anche un tecnico del catasto ha concordato con me).
Sono a chiederle cortesemente un suo parere professionale in risposta al mio quesito e se sulla planimetria tratteggiata dell'u.i. unita di fatto devono essere omesse le destinazioni d'uso dei locali (saranno indicate le destinazioni solo dell'u.i. con linea continua). I 2 documenti DOCFA di variazione per "Dichiarazione di porzione", ritengo che costituiscano documenti validi di Denuncia di Variazione catastale da allegare alla Comunicazione di fine lavori della CILA, vista la necessità di aprire una CILA per realizzare l'apertura di un varco nel tramezzo divisorio.
La ringrazio e la saluto cordialmente


Ritengo la procedura giusta, a maggior ragione se concordata con il tecnico del Catasto.
Dovrebbe, a mio avviso, definire con certezza, il fatto che, fondendo due unità con definizione fiscale, differente, (anche se molto prossima), concedano lo stesso al suo committente la possibilità di usufruire dello sgravio fiscale descritto.
Saluti
Arch. Paolo CIANFROCCA

Esenzione delle Spese per gli Enti Pubblici per la Redazione di Volture

Buongiorno, devo eseguire alcune volture per conto di un Ente Pubblico; il mio quesito è se sono dovute le normali spese dovute per questo tipo di operazione.
Grazie.

Buongiorno, relativamente al suo quesito, vengo a precisarle che molti Enti Pubblici non pagano diritti nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, ma non tutti. Quindi bisognerebbe sapere di che Ente si tratta, dopo di che, nel caso in cui quest’ultimi risultassero esenti, dovranno trasmetterle un documento (da allegare alla pratica), che comprovi tale circostanza.
Saluti
Arch. Paolo CIANFROCCA

Attivazione del Servizio di Presentazione Documenti (Docfa) sul Portale Sister

Buonasera, avrei la necessità di presentare un documento DOCFA tramite il portale SISTER. Tra i servizi disponibili però, a parte la sezione relativa alle consultazioni, non vedo questo tipo di servizio. Ho già contattato personalmente l'apposito ufficio dell'Agenzia delle Entrate che mi ha consigliato, prima di procedere in altro modo, di esporre il problema all'ente che fornisce agli iscritti tale servizio, in questo caso l'Ordine degli Architetti di Roma appunto.

Buonasera, alla luce di quanto illustrato nella sua mail, immagino che lei non abbia mai consegnato documenti DOCFA.
Nello specifico, se così fosse, dovrà preliminarmente effettuare una iscrizione al Sistema SISTER dell’Agenzia delle Entrate, e lo dovrà effettuare recandosi personalmente presso gli Uffici del Catasto di Roma, dove tramite sua esplicita richiesta, le verranno rilasciate username e password.
Solo dopo, a registrazione avvenuta, potrà depositare l’elaborato tecnico.
Arch. Paolo CIANFROCCA

Non hai trovato una risposta al tuo problema?

Se sei iscritto all'Ordine degli Architetti di Roma e provincia puoi porre il tuo quesito direttamente a un nostro consulente. Cercheremo di rispondere prima possibile e nei limiti delle nostre competenze e possibilità.

  • Hai dimenticato il nome utente o la password? Se sei un architetto iscritto all'Ordine di Roma ma non ricordi il nome utente o la password vai alla pagina di recupero password.