Obbligo RC Professionale con Contratto a Tempo Indeterminato in Ditta Privata

Buongiorno, sono un Architetto Iunior attualmente dipendente a tempo indeterminato con regolare contratto di una ditta privata edile. Sono stato assunto nel mese di novembre 2017. Fino a tutto ottobre 2017 ho sempre e solo svolto la libera professione con partita iva, fatturando sia collaborazioni stabili e continuative, sia prestazioni per singoli clienti. L’ultima fattura l’ho quindi emessa ad ottobre 2017. Successivamente non ho più fatturato e non ho più assunto incarichi diretti (non timbro e firmo più). Attualemente sono regolarmente iscritto all’albo, ho mantenuto aperta la partita iva e ho fatto, tramite commercialista, la sospensione ad Inarcassa. Precedentemente, nel rispetto delle norme, ho sempre avuto la RC professionale, tramite convenzione con Inarcassa, che è scaduta il 30/11/2018. Tenuto conto di questo quadro, che chiaramente non so per quanto durerà, volevo informazioni riguardo l’obbligo di avere e/o rinnovare la RC professionale. Per informazioni ho chiamato lo sportello dedicato e mi hanno detto che non svolgendo la libera professione non ho obblighi, consigliandomi una polizza postuma a copertura dei rischi derivanti da quanto svolto in passato come libero professionista. In caso poi di riavvio dell’attività indipendente potrei rifare la polizza RC obbligatoria.
Vorrei da voi informazioni al riguardo.
Le norme deontologiche all’art. 1 prevedono la loro validità e l’obbligo di osservanza per tutti i professionisti iscritti all’Albo nell’esercizio……dell’attività professionale libera o dipendente.
L’obbligo di avere una polizza assicurativa è sancito dalla norma art. 11 che precisa “Il professionista nell’esercizio della professione e nell’organizzazione della sua attività ha l’obbligo di…dotarsi di idonea assicurazione RC professionale.”
Da quanto sopra si desume che l’obbligo della RC professionale debba essere rispettato anche dagli architetti dipendenti.
Per l’architetto che pone il quesito è necessario conoscere l’estensione e l’applicazione pratica del suo lavoro.
Se il suo contratto di lavoro lo porta ad assumere responsabilità in quanto architetto allora ritengo dovuta la polizza RC professionale.
Avv. Enrico Dante

Non hai trovato una risposta al tuo problema?

Se sei iscritto all'Ordine degli Architetti di Roma e provincia puoi porre il tuo quesito direttamente a un nostro consulente. Cercheremo di rispondere prima possibile e nei limiti delle nostre competenze e possibilità.

Condividi questo articolo