Dimissioni da Direttore dei Lavori – C.I.L.A.

Buonasera,
ho bisogno di una consulenza su come dare le dimissioni da Direttore dei Lavori. Ho aperto una CILA telematica per dei miei clienti. Dopo mesi di attesa dalla firma della lettera di incarico e solo dopo l’apertura della CILA mi hanno versato il primo acconto. Ho portato avanti il lavoro non senza vicissitudini e con una costante mancanza di comunicazione e collaborazione da parte dei miei clienti. Adesso, dopo alcuni mesi, gran parte dei lavori sono stati portati a termine e alla mia fattura per un secondo acconto inviata via mail ben quattro volte a distanza di dieci / venti giorni, non ha seguito mai nessuna risposta. A questo punto, per mancato pagamento ed evidente incompatibilità con i committenti, vorrei uscire dall’incarico. Quali sono le procedure da attuare sia verso i miei committenti sia verso il municipio competente?
Gentile Architetto, per prima cosa le consiglio di “fotografare” l’attuale situazione dei lavori, sia attraverso immagini che con una dettagliata relazione tecnica, in maniera di evitare eventuali contestazioni, sia sulla conformità delle opere che sulla loro buona realizzazione, successivamente alla sua rinuncia.
Lei può dare le dimissioni da Direttore dei Lavori, andando sul sito del Comune, Suet, nella casella comunicazioni, nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 28 e 29 del Codice Deontologico vigente.
Arch. Rolando De Stefanis

Non hai trovato una risposta al tuo problema?

Se sei iscritto all'Ordine degli Architetti di Roma e provincia puoi porre il tuo quesito direttamente a un nostro consulente. Cercheremo di rispondere prima possibile e nei limiti delle nostre competenze e possibilità.

  • Hai dimenticato il nome utente o la password? Se sei un architetto iscritto all'Ordine di Roma ma non ricordi il nome utente o la password vai alla pagina di recupero password.