Romeo Vittorio

Vittorio Romeo nasce il 12 ottobre 1936 a Taurianova (Reggio Calabria). Consegue la laurea in architettura il 5 agosto 1962 e l’abilitazione all’esercizio della professione di architetto nella sessione autunnale dello stesso anno. Dall’8 gennaio 1963 è iscritto all’Albo dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia con la matricola n. 1482.

Riceve nel 1967 la nomina ad assistente volontario presso la Cattedra di Scienza delle Costruzioni del prof. Carlo Cestelli Guidi nella Facoltà di Valle Giulia della “Sapienza” Università di Roma.
Negli anni iniziali svolge attività professionale di collaborazione presso lo Studio dell’architetto Anna Sbaraccani a Roma, apprendendo ed approfondendo le motivazioni, il controllo e le determinazioni dell’attività professionale in merito ad edifici residenziali e non, con riguardo ai materiali, ai particolari, ai temi economici, a quelli estetici, soprattutto nella funzione, utilità e disegno di mobili e del legno. Negli stessi anni collabora con l’architetto Gualtiero Costa per progettazioni di ville e appartamenti.

Riceve il primo incarico di progettazione dallo scultore Alessandro Monteleone per la realizzazione di una casa in campagna per residenza-studio sulla via Aurelia al km 23 circa. Vince il concorso per architetto della carriera direttiva presso le Sovrintendenze, rinunciando a favore della professione libera.

Tra il 1966 e il 1972 ottiene diversi incarichi di privati che lo vedono progettare e realizzare due edifici unifamiliari a S. Marinella (Roma), una unità unifamiliare in via Aristofane a Roma – Axa e una unità bifamiliare sempre nella stessa zona, in via Eschilo. Partecipa al concorso nazionale per il centro teatrale di Udine. Detta attività, di fatto, porta a completa maturazione la preparazione professionale dall’ideazione alla progettazione di massima, esecutiva, statica ecc..

In seguito svolge attività professionale in Calabria nel Comune di nascita, sempre nel campo privato, per la realizzazione di due edifici multipiano, abitazioni unifamiliari e progettazione di mobili e arredamenti. Nei Comuni limitrofi progetta e costruisce un edificio multipiano e due altri, sempre per privati. A Roma, nella zona La Giustiniana, svolge dal 1974 in poi, la progettazione totale in due complessi di ville e edifici unifamiliari, di dieci unità ciascuno; edifici di alto prestigio e per personalità di rilievo. Esegue inoltre interventi di ristrutturazione in diversi appartamenti su committenza privata.

Parallelamente, dal 1966, intraprende l’attività didattica presso i licei artistici statali in qualità di docente non di ruolo e dal 1974 di ruolo per l’insegnamento di Disegno geometrico, Prospettiva ed Elementi di architettura.
Nel 1985 partecipa al concorso nazionale per presidi, ottenendo l’inclusione all’undicesimo posto in graduatoria e, nel 1987, arriva la nomina a Latina e successivamente, per trasferimento, a Roma. Svolge molte volte l’incarico di Presidente di concorsi a cattedra e nelle Commissioni per gli esami di maturità. In anni recenti rallenta l’attività professionale e dal 2002 è in pensione.

 

ELENCO COMPLETO DELLE OPERE: Clicca qui

 

Immagini di alcune delle opere più significative: