FAQ sportello: Efficienza e Certificazione Energetica

Obbligatorietà APE e/o AQE ?

Buongiorno,
vorrei approfondire il tema in oggetto. Ho letto i vostri post relativi a questo argomento dei giorni 13/01/2019 e 23/01/2019 sull'obbligatorietà o meno di presentazione della relazione tecnica di progetto in materia di rendimento energetico secondo Dlgs 192/2005 e s.m.i. e conseguente presentazione dell'Ape in concomitanza con la fine lavori. Nello specifico, in entrambe i casi, per la sostituzione di infissi in un'unità immobiliare si è indicato la non necessità di assolvere ai compiti precedentemente esposti.

Però leggendo bene le specifiche dell'Allegato 1 paragrafo 1.4.2 relative agli interventi di riqualificazione energetica del Decreto del 26/06/2015 "decreto dei requisiti minimi" sembrerebbe che qualsiasi intervento che interessi una qualsiasi variazione energetica dell'involucro, seppur percentualmente minima (quindi anche notevolmente inferiore al 25% della superficie disperdente esterna) rientri nella casistica per la quale è necessario presentare progetto e aqe a fine lavori.
Invece a conclusione del vostro post viene affermato in contrario.
Cosa mi sfugge?

Nel caso di sola sosttituzione di infissi l'AQE deve essere quindi sostituita da dichiarazione dell'installatore sulle caratteristiche degli infissi , così come indicato nel post, o non deve essere consegnato nulla?

Nel mio caso specifico in un appartamento all'interno di un condominio di 9 piani sono state aperte 3 finestre e sostituiti tutti gli infissi. In questo caso come devo comportarmi?

Fine Lavori e AQE – Legge 10

Buongiorno
Devo redigere il fine lavori per una manutenzione straordinaria di diversa distribuzione degli spazi interni , sostituzione degli infissi che pero' non superano il 25 % della sup .disperdente dell intero edificio , sostituzione caldaia solo per la produzione di ACS inferiore ai 50 Kw e il montaggio di un piccolo split da 9000BTU. Posso sostituire la relazione legge 10 con la certificazione da parte della impresa installatrice degli infissi ? se si ,la si invia via per pec. al s.m.i.u. ? L'A.Q.E lo devo redigire comunque? e poi allegarlo al fine lavori.
Grazie per la disponibilità

Conto Energia 2019 – Detrazione del 50% ( Ristrutturazione Edilizia ) sull’Isolamento in Intercapedine

Buongiorno,
nel corso di un intervento di manutenzione straordinaria, il mio cliente vuole procedere all'isolamento delle pareti mediante insufflaggio di cellulosa nell'intercapedine. L'intervento rientra tra quelli previsti nelle detrazioni del nuovo conto energia, entrato in vigore il 1° luglio 2019.
Abbiamo cercato on line, sia sul sito dell'agenzia delle entrate, che su quello a cui questo rimanda: GSE, ma non vi è chiarezza in merito alle procedure.
La mia domanda è proprio questa: sapete come funzione l'iter del nuovo conto energia, che permette di detrarre al pagamento della fornitura/prestazione il 50% della spesa?
Grazie

Classe Energetica nei Nuovi Edifici Residenziali – Parti Comuni e Obblighi del Costruttore

Buongiorno,
un mio cliente ha acquistato un nuovo appartamento in classe A+ all’ interno di una nuova costruzione in zona Casal de Pazzi a Roma:
1.il costruttore dichiara che sono in classe A+ solo gli appartamenti e non il fabbricato (ad esempio le parti condominiali): non dovrebbe essere tutto l’edificio in classe A+, trattandosi di una nuova costruzione (ultimata nel 2019)?
2.si accede all’ appartamento da un pianerottolo con vano scale/ascensore, che si surriscalda durante il giorno per mancanza di aerazione adeguata; il costruttore dichiara che è tutto a norma
3.il problema si potrebbe risolvere con una serie di accorgimenti, tra cui la sostituzione dell’infisso esistente (dotato di anta con sola apertura a vasistas) con uno dotato anche di apertura a battente: a chi spettano le spese?
Grazie.
Cordiali saluti.

Verifiche Benessere Indoor Appartamenti – Elettromagnetismo

Buongiorno.
Un cliente mi chiede di verificare ed eventualmente progettare il suo appartamento (soprattutto la zona notte) per massimizzare il confort anche e soprattutto sotto l'aspetto dell'eventuale presenza di campi elletrici e magnetici dovuti a fonti interne (impiani elettrici, grupi frigo o C.T. private e/o condominiali, etc....) oppure esterne tipo antenne radio base per telefonia cellulare, elettrodotti, etc.... Vi chiedo a chi poter fare riferimento per le verifiche ed eventuali progetti con successivi lavori.
Grazie
Buongiorno,
può rivolgersi a un elettrotecnico-installatore con specifiche competenze sul controllo e riduzione degli effetti dei campi elettromagnetici. Dopo un primo screening iniziale con la rilevazione di alcuni valori caratteristici si potrà determinare quali eventuali rilevazioni più approfondite sarà necessario effettuare.
Cordialità
Arch. Bruno Salsedo

Requisiti di Indipendenza ed Imparzialità dei Soggetti Abilitati alla Certificazione Energetica degli Edifici

Buongiorno,
vorrei sapere se posso redigere un certificato A.P.E. per la casa di mio marito (intestata solo a lui e con divisione dei beni), perché ho letto che non è possibile per parenti fino al quinto grado, ma non penso che un marito rientri nel grado di parentela....
Grazie!Buongiorno, la risposta al suo quesito è NON E' POSSIBILE, infatti l'art. 3, comma 1, lettera b del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 aprile 2013, n. 75 - Requisiti di indipendenza e imparzialità dei soggetti abilitati alla certificazione energetica degli edifici, cita:
"nel caso di certificazione di edifici esistenti,.................... l'assenza di conflitto di interessi, ovvero di non coinvolgimento diretto o indiretto con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati nonché rispetto ai vantaggi che possano derivarne al richiedente, che in ogni caso non deve essere né coniuge né parente fino al quarto grado."

Diagnosi Energetica

Buongiorno, vorrei porle un quesito?
Ho letto che per redigere l'APE non serve un corso specifico per chi è iscritto nella sezione A della albo.
Vorrei sapere se per la diagnosi energetica è invece necessario un corso con esame finale presso un ente accreditato e successiva iscrizione a un elenco specifico o se questo obbligo è stato annullato dalla delibera regionale n. 398 del 11.7.2017.
Rimango in attesa di un suo cordiale riscontro.
Saluti.
Ai fini della diagnosi non è obbligatoria la frequenza di uno specifico corso.
Al proposito vedere quanto esplicitato nella specifica pag. del sito fire-italia.org il cui indirizzo è:

http://em.fire-italia.org/aspetti-professionali/

Arch. Bruno Salsedo

AQE Allegato alla Fine Lavori

Buongiorno devo fare fine lavori di una cila. E’ stata staccato l'impianto di riscaldamento dal centralizzato e quindi creato un nuovo impianto, leggendo una sua risposta ho capito che devo presentare un AQE con il fine lavori. Non ho presentato però la relazione alla lex 10 precedentemente. Posso presentarla ora? prima della chiusura? posso firmarla sempre io?
grazieLe confermo che per i lavori di installazione di nuovo impianto è necessaria la presentazione di un AQE, unitamente al fine lavori.

Visto che quando ha presentato la CILA , la sua domanda è stata accettata (e sarebbe interessante sapere se nella ricevuta rilasciatale all’atto della presentazione sono menzionati gli allegati, tra cui la legge prevede anche la Relazione Tecnica ex l. 10), eviterei di fare presente che la Relazione Tecnica ex l. 10 non è stata presentata. Presenterei unicamente l’AQE, unitamente al fine lavori.

L’AQE non deve essere compilato da un Tecnico Indipendente, quindi lei può redigerlo.

Cordiali saluti
Arch. Bruno Salsedo

Requisiti di Indipendenza ed Imparzialità per la Redazione di APE

Buonasera, volevo chiedere un chiarimento in merito ai requisiti di indipendenza e imparzialità dei soggetti abilitati alla certificazione energetica di cui all'art. 3 co. 1 lettere a) e b) del D.P.R. 75/2013.
Avendo un incarico come progettista e direttore lavori di un'unità immobiliare all'interno di un edificio esistente comprendente diversi interventi (ripristino di una parete esterna di tamponatura, sanatoria interna ed esterna), posso redigere l'A.P.E.? Leggendo il D.P.R. nello specifico articolo sembrerebbe di si.
Può chiarirmi in merito?
GraziePurtroppo la sua impressione non è corretta.
Il DPR 75/2013, che regola al materia, stabilisce infatti che, per poter essere Certificatore Energetico, bisogna essere un terza parte, e pertanto non coinvolto, ad esempio, nella progettazione e/o direzione dei lavori dell’immobile.
Cordialità
Arch. Bruno Salsedo

Non hai trovato una risposta al tuo problema?

Se sei iscritto all'Ordine degli Architetti di Roma e provincia puoi porre il tuo quesito direttamente a un nostro consulente. Cercheremo di rispondere prima possibile e nei limiti delle nostre competenze e possibilità.

  • Hai dimenticato il nome utente o la password? Se sei un architetto iscritto all'Ordine di Roma ma non ricordi il nome utente o la password vai alla pagina di recupero password.