Domanda n. 11 – RICONOSCIMENTO A POSTERIORI DEI CREDITI FORMATIVI PER EVENTI NON ACCREDITATI

E’ possibile richiedere il riconoscimento dei crediti a posteriori per corsi/eventi formativi svolti al di fuori dell’organizzazione degli Ordini? Quali sono le modalità?
Non sarà possibile più rilasciare, per il triennio 2017-2019, cfp a posteriori di attività/eventi non accreditati, fatto salvo quanto previsto al punto 6.7 delle Linee Guida (utile leggere le faq n. 43-44).

Si precisa che gli iscritti provvedono direttamente ad autocertificare, all’interno della piattaforma iM@teria, i c.f.p. relativi alla partecipazione alle seguenti attività/eventi formativi:

– corsi abilitanti relativi a sicurezza, VV.FF., acustica, certificazione energetica, se organizzati da organismi pubblici regionali, statali o comunque da questi accreditati e non organizzati dal CNAPPC o da un qualsiasi Ordine degli Architetti;

– le attività di cui al punto 5.3 (Master universitario di primo e secondo livello, assegni di ricerca, dottorato di ricerca, scuole di specializzazione, corsi di perfezionamento universitari, seconda o ulteriore laurea, corsi abilitanti all’insegnamento per discipline affini all’architettura previsti dal Decreto Ministeriale n. 249 del 10 settembre 2010): 20 cfp ad ogni anno di corso, ad avvenuto superamento dello stesso e previo riscontro da parte dell’Ordine territoriale;

– le attività/eventi formativi di cui al punto 5.4 lettere “b” (attività particolari quali mostre, fiere ed altri eventi assimilabili), “c” (monografie, articoli e saggi scientifici o di natura tecnico-professionale)

– le esercitazioni e mobilitazioni di protezione civile di cui al punto 5.2.2.

Inoltre, solo ed esclusivamente per le seguenti casistiche, sarà possibile autocertificare corsi o eventi già seguiti (la richiesta dovrà essere presentata entro l’anno in cui è stata svolta):

1 – attività formativa svolta all’estero;

2 – attività formativa degli enti pubblici nei confronti dei propri dipendenti o dei dipendenti di altri enti pubblici, solo nel caso in cui non siano stati attivati specifici accordi/protocolli d’intesa previsti al punto 5.5.;

3 – corsi o eventi organizzati e accreditati da altri Ordini e Collegi sul territorio nazionale (ad esempio l’Ordine degli Ingegneri, il Collegio dei Geometri, ecc..), solo nel caso in cui non sia stato richiesto preventivo accreditamento secondo quanto previsto al punto 6.1.

N.B.: L’autocertificazione da parte degli iscritti deve riguardare solo ed esclusivamente le attività che non siano state svolte da un Ordine territoriale.

L’Ordine degli Architetti di Roma e provincia si riserva di fare delle verifiche a campione di quanto autocertificato dal professionista.

Lo sportello è chiuso. Non è possibile inserire nuove richieste.