Competenze per la Nomina di un Architetto Junior per Incarichi Comunali

Salve sono un architetto junior e volevo da lei delle delucidazioni sulle possibilità di nomina che un comune dovrebbe farmi per una ristrutturazione..
Come architetto junior ho delle ristrettezze sulle nomine di questo genere?
Le premetto che è solo manutenzione ordinaria e io mi dovrei occupare di progettazione, sicurezza, verifica legge 10/91 ESNI, direzione lavori.
La ringrazio, saluti
Alla domanda da Lei posta è molto difficile dare una chiara risposta perché parla di un incarico di “ristrutturazione” e poi precisa che trattasi di un intervento di manutenzione ordinaria.
Il CNAPPC con la Circolare n.21 del 7 marzo 2013 a seguito dei chiarimenti negli anni intervenuti , superando la precedente circolare del 2009, riformula le competenze dell’architetto junior ponendo in evidenza che il DPR 328/01 riconosce al laureato triennale in architettura un ruolo di concorso e collaborazione in tutte le fasi del processo edilizio, mentre per quanto riguarda l’assunzione diretta della responsabilità di progettista e/o direttore dei lavori essa è limitata a “costruzioni civili semplici con tecnologie standardizzate”.
La circolare precisa inoltre che l’accezione di “costruzione civile semplice” non presuppone limiti di carattere quantitativo e qualitativo, poiché rileva come unico criterio la semplicità della progettazione che deve riguardare tutte le attività professionali attribuite all’architetto triennale. Nel caso in cui venga meno la semplicità della costruzione e il progetto non sia risolvibile con il ricorso a metodologie standardizzate, tale attività esula dalla competenza dell’architetto iunior per rientrare in quella dell’architetto e ingegnere edile e ambientale
Alla luce di quanto indicato dal CNAPPC nella propria circolare, seppure il grande tema attuale degli incarichi professionali relativi alla conservazione del patrimonio esistente appare dimenticato, concluderei affermando che se i previsti lavori sono di manutenzione ordinaria, se l’edificio non si trova in zona sismica e se non ha vincoli come bene culturale, l’Amministrazione possa procedere nell ‘affidarle l’incarico professionale.
Cordiali saluti
arch. Alessandra Montenero

Non hai trovato una risposta al tuo problema?

Se sei iscritto all'Ordine degli Architetti di Roma e provincia puoi porre il tuo quesito direttamente a un nostro consulente. Cercheremo di rispondere prima possibile e nei limiti delle nostre competenze e possibilità.

  • Hai dimenticato il nome utente o la password? Se sei un architetto iscritto all'Ordine di Roma ma non ricordi il nome utente o la password vai alla pagina di recupero password.