FAQ sportello: SUET - SCIA - CILA - Procedure Edilizie

SUET – procedura per sostituire o integrare l’impresa inizialmente incaricata

buongiorno,
devo presentare una CILA per il rifacimento di un bagno, comprensivo degli impianti idrico-sanitari, e dell'impianto elettrico di tutto l'appartamento. L'impresa affidatarie e esecutrice degli impianti elettrici sarà scelta e incaricata solo in un momento successivo. Fermi restando gli obblighi ex DLgvo 81/08, nel SUET con quale precedura è possibile sostituire o integrare l'impresa inizialmente incaricata?
grazie

C.I.L.A. – Dopo la Presentazione della Pratica Possibilità di Aggiungere un Soggetto Legittimato

Buongiorno,
ho inviato una cila inserendo la committente come capofila e titolare in quanto ha una procura generale che può comprare, vendere a nome del figlio perchè vive fuori l'italia .
Poichè mi era stato detto che poteva fare tutto lei ho inviato a nome suo la comunicazione inserendo come titolarità ,procuratrice generale. Il mio dubbio è il seguente: come posso aggiungere per stare più tranquilla il soggetto legittimato ossia il figlio?mando una pec al comune inserendo l'allegato compilato da me nei soggetti coinvolti?
Saluti

SCIA Commerciale

Salve, sono stato incaricato per redigere un elaborato tecnico da allegare alla SCIA commerciale.
L'attività è una sartoria e ricade in Laboratorio in forma artigianale, ovviamente non alimentare.
Sul sito del comune di Roma, sotto procedimenti del SUAP, viene indicato come allegato NON obbligatorio: Attestazione, asseverazione ed elaborato tecnico del Tecnico Abilitato relativi al rispetto dei requisiti igienico sanitari (solo se attività insalubre).
Infine il commercialista ha riferito alla mia cliente che è sufficiente un semplice elaborato tecnico con la superficie ed organizzazione interna degli ambienti, superficie vetrata e superficie apribile (aerazione)
Prima, però, dovrò presentare una CILA per dei lavori nel locale, e richiedere l'aggiornamento catastale.

1. E' o non è necessario questo allegato ovvero l'elaborato per il quale sono stato incaricato?;
2. In ogni caso si richiedono tre punti, a parte l'elaborato tecnico, perché si parla di attestazione e di asseverazione come se fossero documenti separati, cosa s'intende?
3. Per ottemperare ai primi due punti, attestazione ed asseverazione, sono tenuto ad allegare l'agibilità dell'unità immobiliare o altro documento come attestazione dei requisiti igienico sanitari?

Grazie per le delucidazioni

AQE chiusura C.I.L.A. – Ristrutturazione 2° livello

Buongiorno,
sto eseguendo la direzione lavori per la manutenzione straorinaria di un appartamento, durante la quale, la proprietà ha deciso di isolare le pareti perimetrali. L'intervento è superiore al 25% e inferiore al 50% delle superfici disperdenti.
Non è stato toccato l'impianto termico in quanto condominiale, ma è stato realizzato un impianto di condizionamento estivo.
E' considerabile una ristrutturazione di secondo livello?

Se così fosse, la norma parla di verifica del rispetto dei requisiti di trasmittanza termica limite delle porzioni e componenti l’involucro dell’edificio interessati dalla riqualificazione energetica, dei requisiti minimi per l’impianto oggetto di intervento e del requisito relativo al coefficiente globale di scambio termico per trasmissione determinato per l’intera parete comprensiva di tutti i componenti su cui si è intervenuti.
Non è stato redatto un progetto, ma le imprese rilasceranno dichiarazione di confomità.

E' necessario allegare l'AQE al fine lavori per la chiusura della CILA? O qualche altro documento? In sintesi, è possibile escludere l'applicazione della normativa sul risparmio energetico?
Grazie

Procedure C.I.L.A. – Inizio Lavori dopo il Rogito ma Prima della Registrazione

Buongiorno,
volevo sapere se fosse possibile redigere una CILA relativa ad un immobile il giorno dopo il Rogito, ma prima della registrazione e del deposito presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate.
Grazie mille.
Cordiali SalutiBuongiorno
L’ art. 11 del D.P.R. n. 380/2001 dispone che “Il permesso di costruire è rilasciato al proprietario dell’immobile o a chi ne abbia titolo per richiederlo” e pertanto il novero dei soggetti legittimati a chiedere il titolo edilizio è ampliato a tutti coloro che hanno con l’immobile una relazione giuridica qualificata, per cui sono legittimati alla richiesta di un titolo edilizio (ovvero comunicazione o segnalazione) i detentori di un titolo di disponibilità sufficiente per eseguire l'attività edificatoria. Tra questi troviamo anche i soggetti in possesso di un preliminare di acquisto, perché questo consente di ottenere la titolarità del bene e quindi a parere dello scrivente anche il rogito notarile ancorché non registrato dà tale disponibilità. Per una trattazione più esaustiva si rimanda ai consulenti dell’ordine esperti in materia giuridica.
Ing. Salvatore Lo Brutto

1 2 3 5

Non hai trovato una risposta al tuo problema?

Se sei iscritto all'Ordine degli Architetti di Roma e provincia puoi porre il tuo quesito direttamente a un nostro consulente. Cercheremo di rispondere prima possibile e nei limiti delle nostre competenze e possibilità.

  • Hai dimenticato il nome utente o la password? Se sei un architetto iscritto all'Ordine di Roma ma non ricordi il nome utente o la password vai alla pagina di recupero password.